Home made Burger per mangiapanini irrecuperabili

Home Made Burger

Ormai lo so, vivo con un Mangiapanini irrecuperabile. Il signorino adora ogni sorta di cibo fast food, street food e da festa di paese, quindi possiamo annoverare tra questi: hamburger, cheese burger, cotolette, hot dogs, onion rings, patatine fritte e chi più ne ha più ne metta, senza dimenticare il lunghissimo elenco di salse di accompagnamento super salate.

Mi chiedo però se si sia mai posto il problema che un’ alimentazione di questo tipo non è granchè salutare, anzi forse l’unica cosa che ci sarà da “salutare” sarà il povero fegato, che deciderà di abbandonarlo dopo aver chiesto pietà invano per anni…

Così evitiamo il più possibile di andare a mangiare schifezze in giro, che poi è proprio questo il punto, non sono tanto i cibi in sè a fare così male bensì i posti dove te li propinano, che utilizzano materie prime di pessima qualità e tecniche di cucina del tutto deleterie, d’altronde l’espressione stessa “fast food cioè cibo-veloce” sembra un’insulto all’arte del cucinare! E’ vero, è inutile negarlo siamo tutti figli di internet, della velocità, dei progressi tecnologici che, bisogna riconoscerlo, ci hanno permesso di fare grandi passi avanti, ma forse è il caso di domandarsi se, in tutto questo trambusto, qualcosa non è andata persa…

Il cibo per esempio, i sapori, il gusto non hanno guadagnato granché dalla standardizzazione anzi, forse possiamo dire che hanno perso parecchio. Ecco, io credo che la cucina di casa propria andrebbe recuperata, primo perchè è più buona, secondo perchè sicuramente fa meno male e terzo perchè preparare le cose con le proprie manine ha tutta una serie di implicazioni emotive e sociali: significa metterci tempo, attenzione e cura per realizzare qualcosa che è personale, unico e dal sapore autentico, questo sì che spinge a vivere il pasto come un momento di piacere.

Alla luce di queste considerazioni ho tentato di farmelo da me l’hamburger, per accontentare comunque Mr. Mangiapanini senza però regalargli un forte sconto ad un futuro abbandono del fegato…
Eccolo qui il mio “Home made Burger” tra l’altro in una versione “tirolese” visto che era un mese che il mangiapanini mi assillava.

Home Made BurgerIngredienti:

– pane per hamburger (evitate quelli trattati)
– foglie di valeriana
– hamburger del vostro macellaio di fiducia
– una fetta di formaggio olandese tipo edam
– 2 fette di speck di buona qualità

– un cucchiaio di formaggio spalmabile

– funghi misti surgelati

– prezzemolo

– 4 patate medie
– cipollotto fresco

Preparazione:

Su dai, mo il panino lo sanno fare tutti: schiaffate su una metà 2 foglie di valeriana, l’emmental, l’hamburger ben cotto e insaporito con gli aromi che preferite. Aggiungete a questo punto le fette di speck, e la crema di funghi preparata lavorando a crema il formaggio spalmabili e funghi saltati in padella e insaporiti col prezzemolo. Se volete potete anche passare il panino sulla piastra. Per il contorno di patate: lavate, sbucciate e tagliatele a fettine sottili, mettetele su una pirofila rivestita di carta da forno aggiungete qualche rondella di cipllotto fresco e infine condite con un giro d’olio, sale e pepe. Infornate per 15 minuti. Servite l’hamburger in un piatto piano e accompagnate con le patatine al forno, un bicchiere di coca e i mangiapanini sono sistemati!