Due o tre cosette pasquali

Fervono i preparativi pasquali qui. In realtà già da qualche giorno, non so quali siano le vostre abitudini pasquali, ma da noi si inizia a sfornare ininterrottamente pastiere da una settimana prima, per poi regalarle ad amici e parenti.
Quindi volevo lasciare un pò di appunti sparsi per suggerire un paio di cosine buone e belle da cucinare e mangiare e durante questi giorni di festa.

Lato uova di cioccolato, per quest’anno ci siamo limitati ad un paio di uova e qualche cioccolatino della Lindt. L’anno prossimo vedremo di attrezzarci per il laboratorio di pittura e la caccia alle uova…

Lato torte salate e chicche da pic-nic di pasquetta, vi propongo un paio di idee da cui prendere spunto. Dopo aver messo da parte la solita pasqualina, proviamo invece questa quiche con fave e asparagi trovata su Sale e Pepe. Che poi, dovete sapere, che erano già due settimane che mia mamma continuava a dire:
– ho visto una “quick” su Sale e Pepe
e io: – e mò che è sta “quick”
– è…una “quick” si chiama!
– mamma, forse è una “quiche”
– “quick”, “quiche” quella che è…

Vabbè insomma, alla fine l’ abbiam provata ed è stata proprio una bella sorpresa. E’ ottima, e fatta con verdure di stagione i cui sapori si sposano benissimo insieme.

Quiche agli asparagi e fave

Ingredienti (x teglia da 28cm)

– 1 rotolo di pasta brisèe
– 600g di asparagi puliti
– 2 porri medi
– 300g di fave con il baccello
– 3 uova
– 200ml di panna da cucina leggera
– 60g di parmigiano grattugiato
– un mazzetto di timo
– olio e.v.o.
– sale e pepe

Preparazione:

Tagliare le punte degli asparagi, lessarle al dente, sgocciolarle e tenerle da parte. Pelare i gambi, lessare anche questi finchè saranno belli teneri, sgocciolarli e frullarli con un mixer.
Sgusciare poi le fave e scottarle in acqua bollente, eliminare poi la pellicina che le ricopre.
Affettare i porri e saltarli in padella con 2 cucchiai di olio e un pizzico di sale. Sbattere poi le uova e aggiungere la crema di asparagi, i porri, il parmigiano e la panna. Regolare di sale e pepe.
A questo punto, srotolare la pasta brisèè, spolverarla con qualche foglia di timo e premere leggermente con le mani in modo da incorporarle all’impasto. Disponete la pasta su una teglia rivestita di carta da forno e distribuite sul fondo i porri, metà delle fave e delle punte d’asparago e ricoprite con la crema preparata. Guarnite con le fave e le punte d’asparago tagliate a metà (nel senso della lunghezza). Infornare a 200° per 40 minuti, poi abbassare a 180° e cuocere per altri 20-25 min.

Un’altra cosina ideale per il pic-nic sono questi muffin salati con piselli e prosciutto. Facilissimi da realizzare, e sempre molto gustosi.

IMG_0693Muffin salati ai piselli 

Ingredienti (x10-12 muffin)

– 200g di piselli
– 100g di prosciutto cotto a dadini
– 200g di farina
– 100ml di latte
– 3 uova
– 2 fili di erba cipollina
– 40g di parmigiano grattugiato
– 60g di pecorino
– 10g di lievito in polvere per preparazioni salate
– 2 cucchiai di olio e.v.o
– 100ml di olio di semi
– sale e pepe

Preparazione:

Iniziare cuocendo i piselli in poco olio di oliva, salandoli a fine cottura; i piselli dovranno risultare cotti ma ancora piuttosto croccanti. In una padellina antiaderente rosolare i cubetti di prosciutto cotto. Sbattere in una terrina le 3 uova e aggiungere il latte e l’olio di semi. Incorporate anche l’erba cipollina.
In una ciotola capiente setacciare la farina con il lievito, aggiungere il composto di uova, olio e latte e mescolare bene per amalgamare il tutto.
Aggiungere quindi i formaggi grattugiati i piselli e i cubetti di cotto. Salare leggermente e pepare a piacere. Mescolare il composto facendo attenzione a non schiacciare i piselli. Servendosi di una sac à poche o di un cucchiaio, mettere l’impasto ottenuto in stampi da muffin coperti di pirottini di carta da forno, riempiendoli fino all’orlo. Cuocere i muffin a 180°C per circa 20-25 minuti. Da servire tiepidi o freddi!

Ma veniamo alla pastiera, la regina della pasqua, come la tradizione terrons ci insegna. Insomma, quest’anno mi sono cimentata anche io nel tour de force da preparazione pastiera, nel senso che con una dose né vengono sempre 2 o 3, e una volta che sei in ballo tocca balllare, e infornare…la ricetta è quella di mamma, e di zia, insomma è quella che si tramanda in famiglia da generazioni, ed è, come sempre, una sicurezza.

IMG_0444Pastiera tradizionale

Ingredienti (x una teglia da 28cm)

per la crema al grano:

– una latta di grano
– 125ml di latte
– 20g di burro
– buccia di limone grattugiato

per la crema di ricotta:

– 3 uova + 1 tuorlo
– 2 cucchiaini di estratto di vaniglia
– 350g di ricotta fresca
– 300g di zucchero
– 1 cucchiaio di acqua di fiori d’arancia
– 100g di cedro
– ½ buccia di limone grattugiato
– cannella in polvere

per la frolla:

– 2 uova
– 100g di burro
– 100g di zucchero
– 250g di farina
– 4g di lievito per dolci
– buccia grattugiata di limone o arancia

Preparazione:

– In una casseruola lasciar cuocere per 10 minuti il latte assieme al grano, al burro e ad un po’ di buccia di limone grattugiata. Lasciare intiepidire. Quando grattugiate il limone, o anche gli altri agrumi, ricordate sempre di non arrivare al bianco che rilascerebbe un sapore amarognolo e quindi poco piacevole.

– Nel frattempo preparate la crema di ricotta sbattendo uova e zucchero, aggiungete poi la vaniglia, l’acqua di fiori d’arancio, il limone grattugiato. Aggiungete adesso la ricotta precedentemente lavorata con una forchetta e continuate a sbattere per amalgamare il tutto. Aggiungete ancora il cedro candito tagliato a cubetti. A questo punto potete aggiungere anche la crema di grano e latte intiepidita. Spolverate di cannella quanto basta e sbattete ancora il tutto per rendere la crema omogenea.

– Passiamo alla preparazione della frolla. In una ciotola capiente versate farina e zucchero, mescolate e disponete a fontana. Al centro aggiungete le uova, il burro fuso e la buccia di limone. A questo punto potete cominciare a mescolare l’impasto con una forchetta per poi lavorarlo a mano. Aggiungete infine il lievito e continuate a lavorare fino a quando la frolla risulta bella soda (se necessario potete aggiungere altra farina man mano). Formate una palla e lasciate riposare in frigo per 5 minuti. Tirate fuori la frolla e, dopo averla rilavorata brevemente stendetela su una teglia per crostate rivestita di carta da forno, ricordatevi di conservate parte della frolla per le strisce di decorazione tipiche della pastiera. Fate attenzione a stendere la frolla fino al bordo della teglia perché poi dovrà contenere tutta la crema.

– Versate quindi la crema preparata fin quasi a ricoprirla tutta, ma senza esagerare. Preparate le strisce di decorazione rifinitele con una rotella tagliapasta. Tenete conto che la dose per la crema è piuttosto abbondante, quindi potete tranquillamente utilizzare il resto per usi creativi, tipo che so, una crema cotta…fate voi insomma.

– Infornate a 180° per 1 ora circa, controllate sempre il forno e tiratela fuori quando è bella dorata. Lasciar raffreddare e sformare su un piatto da portata. Quando è fredda spolverizzare con zucchero a velo.

IMG_0451

Adesso, se potete, incartate tutto, procuratevi un bel cestino da cappuccetto rosso e trasferitevi in qualche campagna fuori città. Apritevi l’appetito mediante una sana passeggiata e voilà, il pranzo è servito! Anche se, facendosi due conti, il tempo non promette granchè (come sempre a pasquetta). In ogni caso, anche se vi toccherà passarla a casa, ricordate che l’importante non è cosa cucinate o mangiate ma è farlo con amore, condividendo del tempo in compagnia delle persone care, quelle che vi fanno stare bene.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...