Elogio della Domenica e delle pesche bianche

Quarte quarte

Queste ultime settimane prima delle ferie sono parecchio pesanti e il Venerdì sembra non arrivare mai…Quando poi arriva la Domenica l’unica cosa che voglio fare è riposare.

IMG_1106Quindi oggi look pigiama party è il massimo che posso permettermi e all’alba delle ore 12.00 non ho fatto ancora una bel niente. E va benissimo così! La Domenica è stata inventata apposta per ciondolare per casa e fare la spola tra letto e divano e per dedicarci, col mooolta calma, a fare quello che ci piace e che in settimana non troviamo mai il tempo di fare.

Ecco io oggi, oltre ad oziare bellamente, avevo voglia di preparare un dolce, qualcosa di morbido, a metà tra colazione e comfort food. E visto che le temperature ci lasciano un po’ di tregua, oggi mi è venuta voglia di accendere il forno. Così, ho optato per un quatre quart che altro non è che un cake in cui i quattro ingredienti principali (farina, burro, zucchero e uova) sono presenti nella stessa proporzione, poi uno aggiunge un po’ quello che vuole. Io avevo in frigo delle bellissime pesche bianche, un frutto che mi ha sempre colpito, un po’ per la sua bella apparenza, un po’ per il suo sapore delicato, per non parlare del profumo! Ho pensato anche di abbinare una glassa leggerissima ai fiori d’arancio che, con le pesche bianche, si sposa perfettamente. Insomma, un clamoroso caso di amore a prima vista…e al primo morso! 😛

IMG_1103Ingredienti:

Per la torta (stampo 20×20)
– 125 g di zucchero semolato
– 125 g di burro morbido
– 125 g di farina “00”
– 2 uova
– 2 cucchiaini di estratto di vaniglia
– 1 limone
– 1 cucchiaino di lievito per dolci
– 2 pesche bianche
– 1 pizzico di sale

Per la glassa ai fiori d’arancio
– 125 g di zucchero a velo
– 1/2 cucchiaio di acqua di fiori d’arancio
– 2 cucchiai d’acqua

Preparazione:

In una ciotola lavorare a crema il burro e lo zucchero con le fruste elettriche fino a ottenere un composto spumoso.
Sempre continuando a sbattere aggiungere le uova, uno alla volta, e a seguire l’estratto di vaniglia e la scorza di limone. Setacciare poi la farina e il lievito, quindi amalgamare il tutto con una spatola, completando con un pizzico di sale.
Imburrare una teglia quadrata di 20-22 centimetri per lato e disporre all’interno la carta da forno, premendo bene per farla aderire. Versare il composto, livellando bene con un cucchiaio. 
Sbucciare le pesche, privarle del nocciolo e tagliarle a fette non troppo sottili. Per evitarle di farle annerrire mettere le fette in una ciotola con il succo di limone. Successivamente disporle sulla superficie dell’impasto.
Cuocere la torta nel forno già caldo a 180° per circa 30 minuti, verificando la cottura con uno stecchino. Lasciar raffreddare completamente.
Nel frattempo preparare glassa mescolando in una ciotola lo zucchero a velo setacciato insieme all’acqua di fiori d’arancio e a 2 cucchiai d’acqua, che andranno dosati poco alla volta, fino a ottenere un composto non troppo liquido, ma nemmeno troppo denso. Quando la torta sarà completamente giunta a temperatura ambiente va tagliata a quadrotti e messa su una griglia per dolci. Cospargetela di glassa, facendo cadere l’eccedenza su un foglio di carta da forno. Da servire subito e gustare con una buona tazza di tè.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...