Tortine 7 vasetti al pistacchio

IMG_2657

Pensateci bene…questa sicuramente l’avete già vista, perché la ricetta base di queste tortine qui è semplicemente la famosa torta dei vasetti, quella in cui gli ingredienti non si pesano ma si misurano col vasetto di yoghurt di partenza. Io però non l’avevo mai fatta e, siccome volevo un dolcetto morbido ma non troppo impegnativo, l’ ho provata…solo che sono stata tentata da un vasetto di pasta di pistacchi di Bronte che avevo acquistato (assieme ad una valanga di altre leccornie) a Milano Golosa e che avevo già dimezzato a cucchiaiate in realtà 😛 Eh sì, altro che nutella, questa si che può decisamente far danni insieme a un cucchiaino una sera di umore altalenante…

Apri il vasetto e annusi, e son campi di pistacchi, un incanto profumato, un pezzo di sicilia orientale racchiuso dentro un coccio di vetro. Non ho resistito e ho aggiunto dentro qualche cucchiaio questa pasta. Così queste semplici tortine sono diventate profumatissime, un’ aroma intenso e avvolgente che scalda la casa in questi giorni freddissimi.

Untitled___
Ingredienti (x 18 tortine):

1 vasetto di yoghurt bianco (io ne ho scelto uno di soia molto cremoso)
2 vasetti di farina + 1 di fecola di patate
2 vasetti di zucchero (io ne ho usato uno solo per alleggerire il carico glicemico)
1 vasetto (scarso) di olio vegetale
3 uova
16g di lievito per dolci
3 cucchiai di pasta di pistacchi + granella di pistacchi a piacere

Preparazione:
Separare i tuorli dagli albumi. Montare gli albumi a neve ben ferma e tenere in fresco. Lavorare i tuorli con lo zucchero. Aggiungere lo yogurt  e la pasta di pistacchi. A questo punto aggiungere la farina setacciata con il lievito. Infine incorporate delicatamente anche gli albumi. Io ho aggiunto anche un po’ di granella di pistacchi. Versare l’impasto in uno stampo unico (24 cm dovrebbe andar bene) oppure all’interno di stampini da muffin. Io avevo questi pirottini per cupcakes della Katie Alice, deliziosi e dal sapore un po’ vintage. Far cuocere a 170° per una ventina di minuti. Lasciar dorare e verificare la cottura con uno stecchino. Aggiungere un soffio di zucchero a velo.

Annunci