Di tradizioni e ricordi d’infanzia: il pane dei morti

IMG_2608

La luce che entra piano dalle finestre e il piumone steso sul letto, oggi niente sveglia, mi rigiro e continuo a dormire senza sentirmi in colpa perché tanto fuori fa freddino e mancano solo 65 giorni a Natale…Questa è sempre stata la mia stagione preferita: i colori, i profumi, i primi freddi.

Ricordo che, quando eravamo piccoli, il primo di Novembre mamma ci portava sempre al cimitero, ai tempi non c’erano morti da andare a trovare e così andavamo al cimitero monumentale. A me non dispiaceva, c’era silenzio e alcune tombe e giardini erano meravigliosi. Poi passavamo sempre da un fornaio della zona a prendere il pan dei morti, dei bei biscottoni al cacao, non troppo speziati arricchiti con tanta frutta secca. Me lo ricordo bene perché era il solo periodo dell’anno in cui si trovavano biscotti simili, al pomeriggio li sbocconcellavo sul divano di casa. Divoravo libri e centellinavo i biscotti, per paura che finissero subito.

Questo pan dei morti è un dolce che veniva preparato tradizionalmente nei paesi in occasione della ricorrenza dei defunti: ogni famiglia cuoceva i propri pani, e li distribuiva ad amici e parenti in cambio di preghiere per l’anima dei propri morti. Oggi questa usanza si è persa, ma il pan dei morti viene ancora consumato in occasione di questa ricorrenza.

Per me, che pure non faccio grandi celebrazioni per questa festa, il pane dei morti ha il sapore dell’autunno, quando si torna a casa infreddoliti, nei pomeriggi che si fa buio presto, quando una tazza di the caldo e un biscotto dolce bastano a scaldare l’animo.

La ricetta che ho usato non è quella classica lodigiana, ho preferito scegliere una farina integrale e zucchero di canna. I biscotti secchi sono senza lattosio e al posto dello zucchero raffinato ho usato quello di canna. E, diciamolo…ho abbondato col cacao! Il risultato sono dei biscottoni croccanti fuori e un pò morbidi dentro, dolci e profumati, buoni da soli o con una bevanda calda a merenda, ma perfetti anche dopo cena con un bicchiere di vin santo o di moscato.

Untitled

Ingredienti (circa 25 biscotti)

125 g di farina integrale

50 g di uvetta

200 g di biscotti secchi (io ho usato metà biscotti secchi e metà amaretti)

50 g di farina di mandorle (noi abbiamo aggiunto un po’ di nocciole)

50 g di fichi secchi

25g di pinoli interi

2 cucchiaio di cacao amaro

1 pizzico di cannella (ma anche anice stellato oppure all spice)

2 albumi

125 g di zucchero di canna

1 bustina di lievito per dolci

vino bianco dolce

zucchero a velo

Untitled_

Preparazione:

Ammollate l’uvetta in una ciotola di acqua tiepida per mezz’oretta, poi scolatela, strizzatela e infarinatela bene. Tritate finemente i biscotti e le mandorle pelate, e tagliate i fichi secchi grossolanamente al coltello.

In una ciotola mescolate la farina, i biscotti e le mandorle tritati, lo zucchero, l’uvetta, il lievito, il cacao, la cannella e i fichi spezzettati e i pinoli interi, poi unite gli albumi, qualche cucchiaio di vino bianco dolce e lavorate la pasta morbida così ottenuta per qualche minuto. Dev’essere morbida ma compatta. Lasciate riposare in frigo e intanto preriscaldate il forno a 180°.

Dividete l’impasto in palline che poi andrete a schiacciare sulla carta da forno. Aiutatevi con le mani cercando di dargli una forma prima rettangolare e poi ovale.

Se riusciste a procurarvi la materia prima, ogni biscottone andrebbe tradizionalmente appoggiato su un’ostia e poi disposto sulla carta da forno…In caso contrario procedete direttamente ad infornare per circa 30 minuti (in forno ventilato ne bastano 20) poi toglieteli dal forno, cospargeteli di zucchero a velo e fateli raffreddare su una gratella. Si conservano per qualche giorno in una scatola di latta o avvolti nella carta stagnola.

Annunci

2 pensieri su “Di tradizioni e ricordi d’infanzia: il pane dei morti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...