Non è Ottobre senza Pumpkin Bundt Cake!

Rimango sulla falsa riga del dolce di qualche giorno fa dedicato alla colazione e rilancio con un pumpkin bundt cake che è una ciambella preparata con la polpa della zucca. Questo dolce è tipico del Nord America soprattutto nel periodo autunnale quando i boschi e le foreste del New England si colorano di rosso-arancio e le zucche, che sono il simbolo del periodo del raccolto, abbondano.

Non a caso la zucca è anche il simbolo di Halloween, l’ultimo periodo utile per i raccolti tardivi, prima di mandare in letargo i campi che si risveglieranno poi in primavera. Una sorta di capodanno dilatato in cui gli antichi celti rendevano omaggio ai loro dei per il raccolto fruttuoso e facevano riti propiziatori per ingraziarsi il nuovo anno alle porte che coincideva con la stagione invernale, buia, fredda e spoglia. Da qui l’usanza simbolica di intagliare le zucche e lasciarle ad illuminare la notte. Diciamo che con Halloween si conclude il ciclo della luce e se ne apre un altro, più oscuro. Secondo la tradizione, sempre americana, nella notte tra il 31 ottobre e l’1 novembre, il velo che separa il mondo dei vivi da quello dei morti si assottiglia e… tutto può succedere!

In Italia Halloween non è una festività molto sentita e spesso si riduce al risvolto consumistico e allo scimmiottamento macabro. A me invece l’origine di questa tradizione ha sempre affascinato molto e mi piace viverla come una celebrazione dell’autunno, dei suoi colori stupendi e dei suoi frutti, prima del lungo inverno! E poi sì, Halloween è una scusa buona per cucinare un sacco di dolci con la zucca.

Quindi ad Ottobre il dolce con la zucca non poteva proprio mancare! L’utilizzo della zucca nei dolci è ormai di uso comune, la sua polpa ridotta in purea ed aggiunta all’impasto rende i dolci morbidi e profumati e il suo sapore dolciastro e zuccherino permette di ridurre la quantità di zucchero. Oltre a colorare di un bell’arancio colazioni e merende di questo periodo.

Così come i muffin di zucca e cioccolato, che avevo preparato tempo fa, anche questo pumpkin bundt cake è in una versione completamente vegetale: non c’è burro, ne uova. A differenza dei muffin, che necessitano di un tipo di lievitazione meno importante, nelle ciambelle come questa tradizionalmente sono presenti 3 o più uova e la loro funzione non è solo di legante ma anche di lievitante ed è davvero difficile trovare un prodotto di origine vegetale sostitutivo.

Questo fino a quando non è stata scoperta l’acquafaba. L’acquache…? direte voi 😀 . A quante pare l’acquafaba è il sogno dei vegani amanti della buona tavola (e finiamola con questo mito dei vegani inappetenti che ripudiano i piatti gustosi!). Si tratta in sostanza dell’acqua di cottura (o di governo) dei ceci che montata con le fruste elettriche assume una consistenza morbida e schiumosa che si avvicina molto a quella delle uova e che è in grado di conferire un livello simile di elasticità e volume. Questa scoperta, piuttosto recente, ha rivoluzionato la pasticceria vegan consentendo di realizzare in chiave 100% vegetale anche tutte quelle ricette che richiedono la presenza di uova o albumi in quantità importanti o per risultati diversi da quelli che si possono ottenere con altri liquidi. Ebbene sì, siamo di fronte ad un gioiellino delle pasticceria vegan 😉

Sarò sincera, io ero parecchio scettica, ma mi sono dovuta ricredere una volta sfornato il bundt cake…Provare per credere!

Pumpkin Bundt Cake_Ingredienti

– 300g di polpa di zucca
– 300g di farina integrale
– 9 cucchiai di acquafaba
– 100g di zucchero di canna
– 100g di olio di semi
– 130g di latte di mandorle (non zuccherato)
– scorza di buccia di arancia grattuggiata a piacere
– 16g di lievito naturale per dolci

Preparazione

Una volta pulita e sbucciata la zucca frullate o grattuggiate a mano 300g di polpa.

Preparate l’acquafaba montando a neve leggera l’acqua di governo dei ceci. Io ho usato quella dei ceci in barattolo di vetro e ho montanto con le fruste elettriche a velocità media per 4/5 minuti. Ho aggiunto anche un cucchiaino di cremor tartaro per dare stabilità alla montata e ½ cucchiaino di succo di limone.

In una ciotola mescolare zucchero e 9 cucchiai di acquafaba (3 cucchiai sostituiscono un uovo) aggiungere poi l’olio, le spezie, la zucca, il latte, la buccia di arancia e infine la farina setacciata con il lievito.

Ungete e infarinate uno stampo per bundt cake o per ciambelle e versatevi il composto. Cuocere in forno caldo per 30/40 minuti a 180°. Verificate la cottura con uno stecchino prima di sfornare. Lasciate intiepidire la torta e poi sformate.

Se vi piace potete decorare la torta con una glassa. Io ho preparato una glassa con 150g di zucchero di canna bianco a velo e pochissimo buttermilk (2 cucchiai circa). Per preparare il buttermilk usate ½ latte vegetale e ½ yogurt vegetale e 1/2 cucchiaino di succo di limone. Con gli ingredienti vegetali la glassa non risulta proprio bianco candido, nel caso potete utilizzare un colorante alimentare in gel. Aggiungete delle mandorle a lamelle tostate in padella e trasferite il dolce su un’alzatina per torte.

 

 

Annunci