La primavera in una crostata

Crostata di frutta

La primavera quest’anno è parecchio dispettosa: dopo un Aprile incerto, che a me ha portato raffreddore, mal di gola e malanni vari, sembrava che fosse finalmente arrivata la bella stagione con i suoi cieli sereni, le giornate di sole al parco e le serate tiepide. E invece no… Maggio inizia con una settimana di nuvole e pioggia e quell’umidità fastidiosa che io speravo davvero non tornasse più.

Quindi non so… forse questo dolce così primaverile arriva un po’ a sproposito, ma sono già due mesi che ho voglia di preparare dolci leggeri e colorati e di mettere in pratica i vari insegnamenti dei corsi che sto seguendo. Insomma la pioggia persistente non mi ha scoraggiato: anche col cibo cerco di dare un po’ di colore e buone vibrazioni a queste giornate un po’ così.

Si tratta di una semplice crostata di frutta fresca, composta da una frolla vegana anidra (senza liquidi) preparata con una margarina 100% vegetale con olio di semi, burro di cacao e lecitina di soia. L’utilizzo della margarina permette una resa migliore rispetto all’utilizzo del solo olio: la frolla risulta più friabile e corposa. È importante però scegliere una prodotto a base vegetale ma senza olio di palma e senza grassi idrogenati come ad esempio la Ora Sì preparata con burro di soia oppure la Vallè Bio. Anche se l’alternativa più salutare è quella di utilizzare una margarina fatta in casa

Per la farcitura ho scelto una crema leggerissima preparata con una passata di mele arricchita con crema di mandorle e qualche cucchiaio di sciroppo d’agave. Il risultato è una crostata friabile, moderatamente dolce e con una valanga di frutta fresca. Per la decorazione ho utilizzato fragole e frutti di bosco senza seguire uno schema preciso ma lasciandomi guidare dall’istinto. Ho anche aggiunto qualche violetta edibile, i fiori freschi sulle torte sono una cosa che adoro.

Ingredienti

per la frolla

50g di zucchero di canna
100g di margarina vegetale (senza olio di palma e senza grassi idrogenati)
170g di farina semintegrale (tipo 2)
30g di farina di mais fioretto

per la crema

500g di passata di mele
5 cucchiai di crema pura di mandorle bianche
qualche cucchiaio di sciroppo d’agave

Preparazione

Per prima cosa prepariamo la frolla riunendo in una bastardella tutti gli ingredienti e iniziando a lavorarli con una forchetta. Quando l’impasto e compatto si può lavorare con le mani. Quando la frolla è omogenea formare una palla e lasciare al fresco a rassodare.

Stendere la pasta col mattarello a 4-5 mm aiutandosi con dei fogli di carta da forno. Rivestire con la frolla uno stampo da crostata da 18 cm di diametro oliato e infarinato. Bucherellate il fondo con una forchetta e cuocete in bianco coperto con carta da forno e fagioli secchi (servono per tenere bassa la frolla) a 180° per circa 10-15 min. Con questo tipo di cottura la frolla potrebbe rimanere un po’ bianca, io in genere ad un certo punto tolgo lo strato di fagioli secchi e lascio colorare qualche minuto.

La crema si prepara facendo cuocere 3 o 4 mele a pezzetti con 2 dita d’acqua. Quando sono morbide si passano con il mini-pimer per ridurle a crema. Una volta che la crema è fredda si aggiunge la crema di mandorle. Se la crema vi sembra poco dolce si può aggiungere del dolcificante come lo sciroppo d’agave.

A questo punto si può assemblare la crostata stendendo la crema nel guscio di frolla. Lasciate rassodare in frigo prima di decorare. Se volete aggiungere i fiori fatelo poco prima di servirla.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...