About me

Lella sono io, o meglio, sono io bambina che nel tentativo di pronunciare il mio nome -Valeria – lo abbreviavo in un bisillabico e semplice “Lella”.

Classe 1984, piccola pasticcera in erba e pasticciona per hobby. Inizia una marea di attività perchè la noia uccide molto più che i kg di troppo. Scrive, cucina, viaggia, fotografa e divora libri, film e serie tv. Tra i prossimi progetti imparare a suonare la chitarra e un corso di pasticceria naturale.

Si trova immancabilmente con le dita nella marmellata e decide di godersi la dolcezza delle piccole cose. Le piace fare film mentali, immaginare le vite degli altri, innamorarsi di cose e persone e dimenticarsene dopo due ore. Si diletta a scrivere post ubriachi, divorare cioccolata, impastare, imburrare per bene e infornare la testa.

Qui trovate le sue sbrodolature dialettiche, le sue ricette imperfette, piccole scoperte, umori e sensazioni nate tra i fornelli o con lo zaino in spalla, perché adora raccontare e ascoltare storie. Per sentirsi un po’ Ameliè, un po’ Julia Child, un po’ Isabelle Eberhardt e anche un po’ Janis Joplin…Per mischiare le righe con i pois, per prendere un’altra strada, un’altra volta. Perché sorprenderci è l’unica possibilità che abbiamo per scoprirci felici.

greca

Perché ho scelto la pasticceria vegetale

La passione per la pasticceria è una di quelle cose che porto avanti fin da bambina. Il mio primo dolce è stato il Tiramisù e poi è venuto tutto il resto.

Ho sempre amato preparare dolci, per la golosità dei miei cari e dei miei amici per ricordargli quanto sono importanti ma soprattutto per me perché mi fa stare bene, perché mi permette di prendere tempo, trovare i gesti, scegliere gli ingredienti e aspettare guardando i biscotti che si dorano nel forno. La pasticceria per me significa essere liberi e creativi.

La pasticceria però è prima di tutto chimica e senza le basi si può fare ben poco… così qualche anno fa decido di fare un corso di basi di pasticceria presso la Scuola della Cucina Italiana a Milano per dare una base più solida a quello che è sempre stato solo un hobby. A questo segue anche un corso breve di gelateria presso il Politecnico del Commercio di Milano.

Da qui nasce l’idea di questo blog di ricette ma anche di storie gustose, incontri e sensazioni nate tra i fornelli o con lo zaino in spalla.

Da qualche hanno le ricette di questo blog hanno preso una direzione diversa, più naturale se vogliamo e  i prodotti di origine animale vengono per lo più evitati. Da dove nasce questa esigenza? Tutto è iniziato quando mi è stata diagnosticata un’intolleranza al lattosio, a quel punto avevo due possibilità: rinunciare ai miei dolci preferiti oppure trovare dei prodotti sostitutivi. Inutile dire che ho scelto la seconda! Da quel momento decido di concentrarmi sulla pasticceria vegetale, salutistica e per intolleranze alimentari  vista anche la mia esperienza personale di convivenza con le intolleranze e la scelta di diventare vegetariana. Da qui nascono i dolci GoloSani!

Negli anni il bisogno di consapevolezza sui prodotti che mangiamo è aumentato sempre di più, tanto che ad Ottobre del 2017 sospendo il mio percorso lavorativo nel campo degli eventi e decido di dare maggiore concretezza a quella che è sempre stato solo una passione. Attualmente frequento un corso di cucina naturale macrobiotica presso la scuola di cucina La Sana Gola di Milano e a Febbraio approfondirò ulteriormente il lato pasticceria con un master di pasticceria vegetale.

Il mio intento è quello di promuovere una pasticceria salutistica mediante una scelta accurata delle materie prime che prevedano l’utilizzo di farine alternative, di prodotti meno raffinati e di grassi “buoni” e di qualità. Questo senza andare a scapito del gusto.

Se vuoi saperne di più sulla pasticceria vegetale puoi visitare la sezione dedicata. In questa rubrica troverai alcune nozioni di base per muovere i primi passi in questo mondo affascinante e acquistare maggiore consapevolezza in tema di dolci vegani e di alimentazione in generale.

Il mio punto di vista non è ovviamente quello di un’autorità in materia, ma quello di un’appassionata e studiosa di pasticceria naturale che parte da un’esigenza di maggiore consapevolezza e chiarezza e che vuole essere di supporto per chi vuole approfondire questo argomento.

Perché di questo si tratta, di imparare come preparare con le proprie mani dolci naturali e semplici, senza prodotti raffinati. Per andare oltre gli stereotipi e aiutare chi ha l’esigenza di migliorare gradualmente la consapevolezza della propria alimentazione. Può quindi essere utile sia per le persone con allergie e intolleranze sia per tutti quelli che per scelta seguono un alimentazione vegetariana e vegana. Perché nell’alimentazione (come per altre cose nella vita) nulla è tutto o bianco o nero, ognuno muove i passi e segue un percorso personale secondo i propri tempi e le proprie necessità, con umiltà, buonsenso e rispetto.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...